logo la vignetta 2021.png


Una canzone del rapper più in voga del momento, Sfera Ebbasta, si intitola “Ricchi per sempre”, e sta catturando enormi consensi nei giovani di oggi, sedotti dai soldi facili e con la voglia di spenderli tutti senza pensieri e prospettive per il futuro. Luigi di Maio è oggi il “rapper” della politica italiana: così, dopo l’approvazione della nuova manovra economica che introdurrà il reddito di cittadinanza, si è sporto dalla balconata di Palazzo Chigi per festeggiare l’azione di governo, in barba all’imminente innalzamento dello SPREAD ed il crollo della borsa di Milano (con il deficit italiano che salità fino a 2,4 punti percentuali). Episodi e cifre che non sembrano spaventare il nostro ministro del lavoro (ed il suo partner Salvini) che si dichiarano ottimisti nei confronti delle conseguenze di questa azione sull’economia Italiana e sui rapporti con l’Europa. E pensare che il “suo” ministro dell’economia Giovanni Tria, inizialmente, aveva palesato più di un dubbio sulla fattibilità della manovra, salvo poi doversi ricredere dopo il pressing della roccaforte pentastellata (e la minaccia di farlo dimettere). Il portavoce del premier Conte, Rocco Casalino, una delle figure più oscure e chiacchierate del movimento, è stato uno dei più fervidi sostenitori della manovra, arrivando anche a minacciare i tecnici di Tria se non avessero fatto approvare il Def. Spensieratezza e spavalderia, un po’ come i rapper-gangster di oggi e le loro canzoni: “Saremo ricchi…ricchi per sempre.. o forse no?..vabbè fa niente!”

#ricchipersempre #manovraeconomica #LuigiDiMaio #redditodicittadinanza #Giovannitria #Governo #sferaebbasta #Movimento5stelle #roccocasalino



Nei giorni scorsi Lega e Pm hanno finalmente trovato l’accordo sulla restituzione dei fondi che il Carroccio deve allo Stato Italiano. La restituzione dei famosi 49 milioni prevederà dei versamenti da 600 mila euro annuali; una vera e propria “rateizzazione” del debito in “piccole comode rate” che verrano saldate nel corso di 80 anni. Se da una parte Matteo Salvini tira un bel sospiro di sollievo, dall’altra il suo parter in crime Luigi Di Maio continua a cercare il bandolo per la matassa sulla questione del Reddito di Cittadinanza. Il pentastellato lo aveva sbandierato in campagna elettorale e vorrebbe mantenere la promessa, ma i conti non tornano.. che il suo amico Matteo abbia trovato la soluzione?

#lega #LuigiDiMaio #redditodicittadinanza #Movimento5stelle #rateizzazione #debito #MatteoSalvini



L’intera Serie A aspettava questo momento dalla partita inaugurale del campionato. Gli scettici parlavano addirittura di un pallone d’oro non più agli stessi livelli del passato, mentre i più moderati aspettavano che il campione portoghese prendesse le misure con la realtà italiana per sbloccarsi. Dopo 3 partite a secco Cristiano Ronaldo, o più semplicemente CR7, si è sbloccato: 2 gol contro il Sassuolo allo Stadium (il primo fortunoso, l’altro alla sua maniera) per scacciare via le ansie e le critiche delle settimane passate.

Una stitichezza da gol che, col tempo rischiava di diventare un vero proprio mal di pancia, e che si libera proprio a ridosso dell’esordio della Juventus in Champions, il territorio di caccia preferito dell’asso portoghese… Insomma tutto è bene quel che finisce bene, ed i tifosi sperano che da oggi Ronaldo superi il blocco ed inizi ad andare in rete con..regolarità!

#CR7 #CristianoRonaldo #juventus #SerieA

La Vignetta è anche sui social!

Clicca sulle icone in basso per andare sulle pagine dedicate.

Design by Alessandro Federico-Veca

all right reserved © alessandrofederico.it